Cittadini comunitari

Cittadini comunitari con soggiorno di durata inferiore a tre mesi

Si possono ricevere le cure medicalmente necessarie:

Certificato sostitutivo provvisorio emesso dalle istituzioni della Romania

Le autorità romene hanno modificato la normativa nazionale estendendo la validità temporale del certificato sostitutivo provvisorio della tessere TEAM. Tale certificato che può essere richiesto anche d’ufficio, all’istituzione competente romena nel caso in cui il cittadino ne sia sprovvisto, assicura la copertura delle prestazioni sanitarie effettuate in Italia dai cittadini romeni anche in data anteriore al suo rilascio con una retroattività che non supera i tre anni.

Tessera TEAM emessa dal Belgio e valida solo per i ricoveri ospedalieri

La tessera TEAM emessa dalle autorità belghe, dà diritto esclusivamente alla assistenza sanitaria concernente i ricoveri ospedalieri. Pertanto le prestazioni sanitarie non concernenti il ricovero ospedaliero sono addebitate direttamente all’assistito belga munito di tessera TEAM.

Cittadini comunitari con soggiorno di durata superiore a tre mesi

E’ possibile l’iscrizione al SSN se in possesso di uno dei seguenti requisiti:

Se non si posseggono i requisiti per l’iscrizione si può usufruire dell’assistenza sanitaria se:

L’iscrizione volontaria ha durata annuale da gennaio a dicembre (anno solare).

Cittadini non comunitari

Cittadini non comunitari con permesso di soggiorno o richiesta di rinnovo

Hanno l’obbligo/diritto di iscrizione al SSN a tempo indeterminato (o con durata semestrale rinnovabile per coloro che hanno inoltrato richiesta di rinnovo) con parità di trattamento con i cittadini italiani estesa anche ai loro familiari a carico.

L’iscrizione può avvenire per i seguenti motivi:

Cittadini non comunitari non in regola con le norme di ingresso e soggiorno

I cittadini stranieri non in regola con le norme di ingresso e di soggiorno devono rivolgersi agli ambulatori per stranieri

Assistenza sanitaria a cittadini stranieri coperti da accordi bilaterali

L’Italia  ha stipulato accordi bilaterali che garantiscono assistenza sanitaria equiparata a quella dei cittadini italiani (con l’esclusione del medico di famiglia) con le seguenti nazioni: Argentina, Australia, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Capo Verde, Città del Vaticano, Croazia, Principato di Monaco, Macedonia, Rep. di S. Marino, Serbia-Montenegro, Svizzera, Tunisia.

Assistenza sanitaria pediatrica ai bambini stranieri

I minori stranieri titolari di un permesso di soggiorno (per minore età, per affidamento, per motivi familiari, per protezione sociale, per richiesta di asilo o per asilo) devono essere obbligatoriamente iscritti, da chi ne esercita la tutela, al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) e quindi hanno pienamente diritto di accedere a tutte le prestazioni assicurate dal nostro sistema sanitario.

I minori stranieri privi di permesso di soggiorno non possono iscriversi al S.S.N., ma hanno comunque diritto alle cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti o comunque essenziali, ancorché continuative, a quelle per malattia ed infortunio e ai programmi di medicina preventiva dopo il rilascio di un documento sanitario, chiamato tesserino STP per i cittadini extracomunitari e ENI per i cittadini comunitari.

Tutti i bambini stranieri (comunitari o extracomunitari, in regola o meno) possono accedere alle visite e alle consulenze pediatriche gratuitamente presso alcuni consultori della ASL Roma 3 negli orari stabiliti.

Dedicato a...