In questa sezione di semplice consultazione, è possibile trovare tutti i servizi e le prestazioni che la ASL Roma 3 offre agli anziani nell’ambito dei servizi sanitari.

L'assistenza domiciliare

er gli utenti permanentemente o temporaneamente impossibilitati a muoversi, l’assistenza sanitaria può essere effettuata a domicilio o presso residenze protette, secondo un piano assistenziale definito dai Centri di Assistenza Domiciliare (CAD) della ASL, fondato sul concorso del medico di medicina generale, degli specialisti e degli altri operatori sanitari e sociali.L’assistenza protesica

L’intervento dei CAD è attivato su segnalazione del caso da parte dei servizi socio – sanitari o su richiesta della famiglia del malato. Il medico di base trasmette la proposta motivata di assistenza al CAD, che ne coordina l’attuazione.

L'assistenza protesica

Per ottenere i Presidi e gli Ausili elencati nel Nomenclatore Tariffario (ausili per l’incontinenza, carrozzine, scarpe ortopediche etc.) il cittadino che ha una invalidità o, in alcuni casi, abbia presentato domanda e sia in attesa di riconoscimento, deve presentare agli Uffici assistenza protesica territoriali:

L'unità valutativa territoriale

Per richiedere il ricovero presso Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) il cittadino deve rivolgersi all’ Unità Valutativa Territoriale del proprio Distretto di residenza afferente alla ASL di appartenenza con la richiesta di valutazione del Medico di Medicina Generale. L’UVT esprime un parere tecnico-sanitario. Ottenuto tale parere il cittadino può presentare anche più domande di ricovero presso le ASL di riferimento delle Case di Cura o delle RSA prescelte. Le UVT gestiscono anche le liste di attesa per le RSA del proprio Distretto.

Alzheimer

La demenza di Alzheimer oggi colpisce circa il 5% delle persone con più di 60 anni e in Italia si stimano circa 500mila ammalati. È la forma più comune di demenza senile, uno stato provocato da una alterazione delle funzioni cerebrali che implica serie difficoltà per il paziente nel condurre le normali attività quotidiane. La malattia colpisce la memoria e le funzioni cognitive, si ripercuote sulla capacità di parlare e di pensare ma può causare anche altri problemi fra cui stati di confusione, cambiamenti di umore e disorientamento spazio-temporale

Presso la Divisione Neurologia dell’Ospedale G.B. Grassi è possibile accedere alla Unità Valutativa Alzheimer. Per accedere all’ambulatorio occorre la richiesta del Medico di famiglia o di Medici specialisti e prenotare dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 14 direttamente presso il Servizio al piano terra adiacente al Centro Prelievi.

La prenotazione telefonica delle visite specialistiche

Per ottenere una visita o altra prestazione di diagnostica-strumentale o di laboratorio senza muoversi da casa, è necessaria la richiesta del medico di base o dello specialista del SSN su ricettario regionale e telefonare al Numero regionale RECUP 06 99 39 dal lunedì al venerdì 7.30-19.30; sabato 7.30-13.

La richiesta di invalidità civile

A decorrere dall’1.1.2010 le domande per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità, complete della certificazione medica attestante la natura delle infermità invalidanti, sono presentate all’INPS esclusivamente per via telematica.

Possono presentare domanda per il riconoscimento dell’invalidità civile, e dell’handicap, presso l’INPS:

Il Punto Unico di Accesso - PUA

Il PUA, Punto Unico di Accesso è uno sportello dedicato e aperto all’utenza con problematiche complesse è inserito all’interno dell’Unità Operativa Integrazione Socio-Sanitaria. E’ un servizio integrato con i Municipi del Comune di Roma.

Il PUA è un servizio di presa in carico per: Anziani fragili, anziani non autosufficienti, persone con disabilità, persone  con  patologie specifiche o  croniche, in dimissioni difficili, che richiedono una presa in carico anche dal punto di vista sociale, con trattamenti assistenziali prolungati o di diversa intensità nel percorso di vita.

Dedicato a...